SAGGI della SCUOLA DI TEATRO

Una Rassegna di spettacoli di "giovani attori" a conclusione dei laboratori teatrali che li hanno visto impegnati nella recitazione. Sono più di 200 allievi: bambini e ragazzi dai 7 ai 18 anni, della Scuola di Teatro per ragazzi della Fondazione TRG Onlus. Un percorso che vede la propria realizzazione nei seguenti spettacoli:

Domenica 27 maggio – ore 18.00
CORSI A (7-10 anni)
STORIE DI PRINCIPI

Prima parte: Il Principe Canarino (a cura di Luigina Dagostino)
“Quando ci si annoia una bella idea è raccontare una storia: Il principe Canarino!”
I bambini mettono in scena una fiaba della tradizione italiana tratta dalla raccolta di Italo Calvino. Due giovani si innamorano e nonostante l’ostilità degli adulti trovano il modo di stare insieme grazie ad un libro magico. E questa volta a risolvere la situazione sarà la coraggiosa fanciulla.
Seconda parte: Il Principe e il Povero (a cura di Elena Campanella)
Udite! Udite! Proclama del Re. Oggi è nato Edoardo, futuro Re d’Inghilterra! Da tempo il popolo attendeva il lieto evento ed era pazzo di gioia. Nello stesso giorno, senza che nessuno se ne accorgesse, nasceva anche Tom, figlio di una povera famiglia delle campagne londinesi. Un giorno non lontano, però, i destini di questi due fanciulli si sarebbero legati per sempre. Una storia di amicizia, di due ragazzi che si riconoscono uguali, al di là di tutte le convenzioni sociali.

 

Sabato 2 giugno – ore 17.00
CORSI B (11-13 anni)
MILLE E UNA STORIA

Prima parte: I capelli del diavolo (a cura di Luigina Dagostino)
Una fiaba dei fratelli Grimm rielaborata in forma teatrale da Roberto Piumini. Il giovane Cardello deve affrontare, con la sua onestà e il suo altruismo, la diffidenza e l’invidia del re e i problemi delle persone che incontra. Una messa in scena corale e ritmata grazie ad alcune parti di testi in rima.
Seconda parte: Totò Sapore (a cura di Antonella Selvaggi)
La storia della pizza è un po’ la nostra storia: un’Italia fatta di gente che sta al potere e masse di persone che creano, vivono, soffrono, condividono ed esprimono, nonostante tutto, il loro genio. I ragazzi si esibiranno in una vivace rappresentazione dell’Italia del 700, che rimanda ai giorni nostri e che si ispira liberamente al testo di Roberto Piumini “Il cuoco prigioniero”.
Terza parte: Le mille e una notte (a cura di Elena Campanella)
La leggenda narra di Sherazade, che con le sue storie cambiò il corso della storia di un regno intero. Un Sultano accecato dalla sete di vendetta per una moglie infedele, prendeva in matrimonio e uccideva le sue giovani spose. Finché un giorno la coraggiosa Sherazade escogitò un modo per fermare tutto questo…
Lo spettacolo è una breve immersione nella Persia antica e il pubblico, guidato da Sherazade, conoscerà imbroglioni ed imbrogliati, ministri di corte scaltri e amori incantati.


Domenica 10 giugno – ore 15.30
CORSI A (7-10 anni)
IL MAGO DI OZ

(a cura di Isabella Locurcio, Alice De Bacco, Selene Baiano)
1 palco, 60 bambini, 1 storia senza tempo. L’intramontabile classico di Frank Baum si trasforma, grazie ai piccoli allievi della Scuola di Teatro, in un grande spettacolo corale (quasi un kolossal!) per tutta la famiglia. Molto più di un saggio di fine anno, questo “Mago di Oz” è un esperimento, un lavoro di gruppo, un viaggio ricco di avventure, peripezie e incontri bizzarri. In compagnia di Dorothy, lo Spaventapasseri, il Leone e l’Uomo di Latta andremo alla ricerca di Cuore, Cervello e Coraggio attraverso un mondo magico, affascinante e meraviglioso… Che ne dite, venite con noi?

 

Martedì 12 giugno – dalle ore 19.00
CORSI C (14-18 anni)
SERATA GRECA

Ore 19.00 Antigone (a cura di Isabella Locurcio)
(Adattamento a partire dal testo di Jean Anouilh)
Dalla prima rappresentazione del testo di Sofocle nel 442 a.C. ad oggi, questa storia è stata riscritta e interpretata innumerevoli volte. Antigone è una tragedia: ragione del cuore contro ragione di stato, ribellione contro potere tirannico, legge degli uomini contro legge degli dei, padri contro figli. Antigone è una ragazza che sfida l’autorità e diventa un’eroina della libertà di pensiero. Passano i secoli e lei è ancora qui, superba, che vi aspetta per raccontarvi la sua storia. Venite dunque ad ascoltarla!
Ore 21.00 Lisistrata (a cura di Selene Baiano)
“Avete mai sentito parlare di Lisistrata?” “E’ una nuova fashion blogger??”
Scritta nel 411 a.C ma attualissima ancora oggi, la commedia di Aristofane è un capolavoro di arguzia ed ironia, intelligenza e modernità. L’intera opera ruota attorno a un’intuizione, tanto geniale quanto sfrontata, della protagonista: utilizzare il proprio corpo come uno strumento di ricatto. Ed è proprio da qui che i ragazzi della Scuola di Teatro sono partiti per creare una Lisistrata nuova, che salta dall’Antica Grecia ai giorni nostri, scherza su stereotipi e differenze tra i sessi, in un mix di episodi di vita vera, serie Netflix e fantasia… ma non preoccuparti Aristofane, vedrai, ti divertirai anche tu!

 

Giovedì 14 giugno – dalle ore 19.00
CORSI C (14-18 anni)
STORIE D’AMORE E DI MAGIA

 

Ore 19.00 Romeo e Giulietta (a cura di Luigina Dagostino)
I nostri giovani allievi si confrontano con una tra le opere teatrali più famose e rappresentate e che rivive ancora nel mondo attuale.  “Due grandi casate, entrambe ricche e potenti nella bella Verona dove la nostra storia ha luogo, si sono osteggiate per generazioni. Dal seme fatale di questi due antichi nemici discende una coppia di giovani che con le loro tenere vite pagheranno il prezzo delle contese dei padri.”
Queste parole del prologo ci introducono alla tragedia di William Shakespeare che oltre ad essere un archetipo dell’amore assoluto è un esempio di come un ‘avversa società condizioni il futuro delle nuove generazioni.

Ore 20.30 Il Flauto magico (a cura di Luigina Dagostino)
Il Flauto Magico di Mozart ha affascinato i giovani attori per le sue meravigliose musiche, la storia d’amore, di coraggio e di magia. Gli allievi presenteranno una loro interpretazione della famosa opera unendo musiche di Mozart e della contemporanea “Orchestra di Piazza Vittorio”. Due poli contrastanti rappresentati da Sarastro e Astrifiammante si affiancheranno ai personaggi romantici  di Tamino e Pamina e infine a quello comico di  Papagheno. Ma come in ogni fiaba vincerà l’amore e la virtù.

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
011/19740280 – biglietteria@casateatroragazzi.it

 

 

Tickets Newsletter Partners Sostienici
Tickets Newsletter Partners Sostienici