ANTIGONE 3.0: L’essere madre

Venerdì 9, sabato 10 marzo ore 21.00
Per le scuole: venerdì 9 marzo, ore 10.30

Storie di donne che hanno lottato contro la mafia o l’hanno scelta.

Sala Piccola
Scuola Secondaria di II grado

Eleonora Frida Mino
Progetto di e con Eleonora Frida Mino
Con la collaborazione di Roberta Triggiani
Narra in scena Eleonora Frida Mino
Musicisti in scena Matteo Castellan (Fisarmonica), Giulia Subba (Violino)
Dipinge dal vivo Giulia Salza

Antigone 3.0 torna con il terzo e ultimo capitolo della trilogia teatrale dedicata alle donne: madri che hanno sfidato o scelto la mafia.
Sono, infatti, le madri di mafia le protagoniste dei nuovi reading teatrali 2018. Ancora una volta saranno illustrate figure molto diverse tra loro: positive, come Maria Stefanelli, che per amore della figlia scelse una vita in fuga dalla ‘ndrangheta e testimoniò contro le ‘ndrine, e Suor Carolina Iavazzo, che fu accanto a Padre Pino Puglisi nel quartiere Brancaccio di Palermo e che si prese cura di molti bambini e ragazzi alla strada e alla vita mafiosa”. E negative come Giovanna Cannova, che rinnegò la figlia Rita Atria, per la sua scelta di diventare testimone di giustizia.

Con queste ultime storie si conclude la trilogia Antigone 3.0, un work in progress iniziato nel 2016 con i reading su Denise Cosco e Lucia Riina (le figlie) e Emanuela Loi e Marisa Merico Di Giovine (la carriera).

Tickets Newsletter Partners Sostienici
Tickets Newsletter Partners Sostienici