IL CALABRONE NON LO SA del volo e di altri pregiudizi

Mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3 aprile – ore 10.45

Scuola Primaria
Sala Piccola
Onda Teatro
Di Silvia Elena Montagnini e Bobo Nigrone
Con Silvia Elena Montagnini
Allestimento e sonorizzazione di Mattia Monti
Regia Bobo Nigrone



La struttura alare del calabrone, in relazione con il suo peso, non gli permetterebbe di volare secondo la scienza, ma lui non lo sa e vola lo stesso.     Albert Einstein
C’è un calabrone. Un calabrone che prima volava, come tutti gli altri suoi compagni e come le api operaie, ma che adesso non vola più. Qualcuno gli ha detto che, con la struttura che ha, è illogico che voli. Così un giorno, al risveglio, non è più riuscito a spiccare il volo. Comincia quindi il suo viaggio iniziatico verso la riscoperta della sua vera natura.  Riuscirà il calabrone a recuperare la sua capacità innata seppur illogica?
Il calabrone, come nella migliore tradizione delle favole di Esopo e Fedro, è archetipo di un inconscio collettivo, rappresenta i meccanismi secondo i quali funziona la psiche umana. I giovani spettatori seguiranno la vita di questo simpatico animale alla ricerca della sua identità, per scoprire poi che, a volte, i limiti sono puri e semplici pregiudizi. Gli incontri con altri animali e varie peripezie racconteranno di quanto i preconcetti influenzino le nostre scelte nella vita, le nostre percezioni verso gli altri e le nostre visioni di futuro.

Tickets Newsletter Partners Sostienici
Tickets Newsletter Partners Sostienici