RACCONTI D’AMORE IN PUNTA DI PIEDI

Giovedì 20 aprile, ore 22.30

Sala Piccola
dagli 8 anni
Teatrodistinto
Con Daniela Tusa, Fabrizio Ofria, Irene Barberis
Drammaturgia e regia Daniel Gol

Esistono amori che oltrepassano gli anni, il tempo e la distanza, inaspettati e incondizionati quanto un regalo.
Ci sono età infinitamente lontane, eppure vicine nella loro essenza, nell’interpretazione della realtà.
Le anime di anziani e bambini possono giungere a toccarsi in un luogo dove il desiderio di incontrarsi è più forte della solitudine, dove immaginazione e realtà non hanno confini.
Quattro racconti intensi come una confessione a lume di candela, comici e malinconici al tempo stesso, per raccontare la costruzione di rapporti che aiutano a crescere e accogliere.
Una pioggia di bottoni come anni di vita trascorsa, perchè l’amore tra una nonna e sua nipote può scavalcare la nostalgia e mettere le radici; due cavalli a dondolo che, al loro posto, lasciano un silenzio incolmabile, cui solo il recupero di tracce d’infanzia può dare senso; una finestra che si affaccia sulla solitudine, in attesa di un ospite che la attraversi; un bosco senza rami che segna il limite tra la realtà e fantasia, che può essere attraversato solo da chi vince la paura.
La parola è veicolo di informazioni e contenuti, ma anche portatrice di atmosfere e suggestioni lontane.
Racconti d’amore in punta di piedifonde immagine, suono e pensieri per condurci in un viaggio nel nostro mondo emotivo.
Vicende simboliche che esplorano il sentire nelle sue forme più pure, metafore ove ciascuno può trovare uno stralcio della propria storia, un angolo della propria esperienza.
In scena tre personaggi così diversi da assomigliarsi. Complici nella ricerca dell’essenza custodita dentro le parole dell’autore.
Buon viaggio a chi si spinge dentro un sogno. Perché per entrare in un racconto che parla d’amore, bisogna restare in punta di piedi.

Tickets Newsletter Partners Sostienici
Tickets Newsletter Partners Sostienici