IN VIAGGIO CON IL PICCOLO PRINCIPE

Domenica 17 dicembre 2023, l'Osservatorio ha assistito allo spettacolo In viaggio con Il Piccolo Principe, ecco i loro commenti:

Agata, 9 anni
Mi è piaciuto, mi ha trasmesso un senso di felicità.

Bianca, 12 anni
Lo spettacolo è stato bellissimo e gli attori erano bravissimi e molto credibili nei panni di quei personaggi così surreali e fantastici. A completare il tutto c'erano la scenografia e i costumi che erano molto belli nella loro unicità. Si vedeva che erano fatti a mano e questo li rendeva ancora più belli e azzeccati per lo spettacolo. Io penso che rivisitare un libro così conosciuto e anche un po' "datato" non sia facile, ma loro ci sono riusciti benissimo, rendendolo nuovo e facendomi venire voglia di rileggerlo. Lo spettacolo nel complesso aveva un ritmo abbastanza veloce, ma si riusciva a capire tutto tranquillamente. Bellissimi anche gli spunti comici che erano inseriti perfettamente all'interno della struttura. Inoltre lo spettacolo era molto coinvolgente: ha mantenuto l'attenzione di tutti per l'intera durata dello spettacolo. Io sono convinta che il Piccolo Principe alla fine muoia morso dal serpente, ma questa teoria mi ha fatto scontrare più volte con la mia amica che era con me quella sera e che ha una visione un po' più ottimista della mia: in sostanza non lo sapremo mai, ma forse è anche questo il bello, coricarsi la sera e ripensare a ciò che si ha appena visto e addormentarsi col sorriso sul volto e qualche domanda a cui pensare. Mi porto a casa quello che io ho interpretato come il messaggio di questo spettacolo, ovvero l’importanza del valore delle cose, del saper apprezzare ciò che si ha, non perché è unico, ma perché tu l'hai reso tale. È così che le
cose acquisiscono davvero un valore.

Dafne, 11 anni
Questo spettacolo è stato molto bello. Gli attori sono stati bravissimi, le luci erano belle. La cosa che mi è piaciuta di più è stata la scenografia. Era uno spettacolo che ti faceva riflettere sulla vita, sulla nostalgia sull’importanza delle persone, per esempio verso la fine o durante la scena della rosa. Poi era molto divertente: soprattutto quando i due attori erano da soli e giocavamo facevano molto ridere… Poi era molto interessante: anche se hanno preso uno spunto dal libro, ed era quindi una storia note, io ero sempre interessata a capire come andasse avanti, cosa succedesse, cosa avrebbero fatto… insomma non ti annoiavi mai!!

Emma, 11 anni
Lo spettacolo non mi è piaciuto molto. Non era fatto male, ma i miei gusti sono completamente diversi e quindi non sono riuscita ad ascoltare molto, appunto perché mi annoiava un po’. Erano i temi che non mi interessavano molto e i personaggi non hanno attratto la mia attenzione.

Frida e Tommaso, 10 anni
Ci è piaciuto molto, è uno spettacolo bellissimo! Ci ha fatto capire la bellezza del viaggio che ha fatto il Piccolo Principe e in generale del viaggio che si fa sempre vivendo.

Irene, 9 anni
Gli attori sono bravi e sono riusciti a fare lo spettacolo in modo diverso ma simile al libro. Hanno usato bene gli spazi. È stato bello quando l'aviatore è sceso dal palco e ci ha spruzzato dell'acqua, perché si mescolava con il pubblico e quindi io mi sentivo parte dello spettacolo. La bravura degli attori e gli insegnamenti che lo spettacolo trasmette sono quello che mi ha colpito di più. Il mio unico suggerimento sarebbe quello di rifare la maschera della volpe più piccola e farla rimanere sempre sulla faccia dell'attrice, perché quando se la toglieva si cancellava un po’ di magia.

Malick, 10 anni
Secondo me questo spettacolo è molto originale e poetico. La modalità con cui sono state strutturate le scene e le battute è stato molto chiaro e comprensibile. I costumi erano tutti pertinenti rispetto agli altri elementi della scena. La maschera della volpe, secondo me, appesantiva la scena, nonostante fosse un magnifico oggetto. La scenografia era suggestiva ed evocava bene i paesaggi del deserto. Le coreografie erano molto coinvolgenti. Le luci creavano una bella atmosfera, di magia. Ho trovato un po’ esagerate le luci rosse nella scena in cui l'Aviatore e il Piccolo Principe si lanciavano i semi di baobab. La musica e gli effetti sonori mi sono piaciuti molto. Gli attori erano tutti molto bravi a interpretare i loro personaggi. In particolare, mi è piaciuta molto la voce del Piccolo Principe. La regia mi è sembrata molto accurata, ma anche semplice e diretta. Mi è piaciuta molto la fine e il fatto che gli attori si spostavano dal palco passando mezzo al pubblico. Mi porto a casa il "mistero" del Piccolo Principe: è un altro bambino o è l'Aviatore bambino?

Niccolò, 16 anni
Il Piccolo Principe è uno degli spettacoli più conosciuti della Casa del Teatro. Avendolo visto molte volte penso di essere riuscito a notare qualche dettaglio in più dal punto di vista tecnico, vale a dire la grande armonia tra gli attori e tutti gli aspetti dello spettacolo, e quindi la cura della regia. Per il resto lo spettacolo rimane ottimo per le fasce d'età più piccole ma anche per quelle più mature, dal momento che riesce a instillare negli animi del pubblico dei bellissimi messaggi, quali la ricerca dell'amicizia e il ricordo del nostro passato, in particolare della nostra infanzia con la sua spensieratezza. Il ritmo rimane ottimo e la regia di Luigina Dagostino si fa percepire. Insomma, uno spettacolo imperdibile!

Nina, 10 anni
Uno spettacolo ispirato a Il Piccolo Principe con attori che interagivano con il pubblico, cosa che lo ha reso ancora più coinvolgente. Uno spettacolo bello e curato, che mi ha interessata e divertita.

Serena, 11 anni
A me è piaciuto molto perché "Il piccolo principe" è un libro che mi sta molto a cuore fin da quando sono molto piccola. La trama funzionava bene e si riusciva a capire tutto facilmente, il tema era coerente con il libro, cioè veniva bene fuori il punto fondamentale. Gli attori secondo me erano molto bravi: l'attrice che ha interpretato tutti i personaggi era molto brava a cambiare modo di parlare tra un personaggio ed un altro; se tu non ci avessi pensato, la tua mente avrebbe pensato che c'erano tanti attori diversi. Uno dei messaggi di questo spettacolo secondo me era "Tutti i grandi sono stati bambini una volta (ma pochi di essi se ne ricordano)". La scenografia, così come i costumi, era bellissima, mi è piaciuta molto. La musica e gli effetti sonori sono stati perfetti, soprattutto quando c'è stata la tempesta di sabbia. La regia era perfetta, era tutto armonico. Il coinvolgimento del pubblico era alto, soprattutto quando hanno acceso le luci in sala e hanno spruzzato l'acqua. il serpente secondo me non rendeva l'idea al massimo e secondo me sarebbe stato meglio se a fare la sua parte fosse stato un attore in carne ed ossa. In conclusione, mi è piaciuto molto questo spettacolo.

Sofia, 11 anni
Questo spettacolo l'ho visto moltissimo volte e ogni volta mi piace sempre di più. È uno spettacolo ben strutturato che non ha bisogno di nulla per migliorare. Gli attori sono molto bravi e anche molto divertenti. La scenografia era molto verosimile e curata nei minimi dettagli, anche i costumi molto belli e ti facevano immaginare nel modo giusto la storia al di fuori del teatro. Tutto l'insieme delle cose, cioè luci, scenografia, attori, funzionava molto bene, era molto facile comprenderlo. Mi è piaciuto moltissimo.

Sofia, 11 anni
Uno spettacolo ricco di emozioni! Rivisitazione fedele e divertente del cult Il Piccolo Principe, è una visione adatta ad ogni età. Con una scenografia colorata e ben fatta, lo spettacolo assume una forma allegra e vivace che nello sviluppo della storia sarà pronta a far nascere molte emozioni diverse. Gli attori sono stati bravissimi e i loro costumi sono bellissimi e ricchi di particolari. Uno spettacolo dotato di un messaggio importante: anche i grandi sono stati bambini e non devono scordarlo. Vengono affrontati con delicatezza e anche giocosità temi esistenziali: “non si vede bene che col cuore, l'essenziale è invisibile agli occhi”; “addomesticare vuol dire creare dei legami”. Gli effetti sonori e luminosi rendono lo spettacolo molto coinvolgente. Grazie ad una regia molto accurata, lo spettacolo tocca il cuore dello spettatore. Davvero un bello spettacolo che consiglierei a tutti! Mi ha fatto venire voglia di rileggere Il Piccolo Principe e di guardare il cielo stellato.