DANTE FRA LE FIAMME E LE STELLE

Matthias Martelli, attore che ha realizzato spettacoli con il TST e la Fondazione TRG, incontra per la prima volta il regista Emiliano Bronzino, neo direttore del TRG. In occasione del 700° dalla morte con questo spettacolo si vuole raccontare il Dante uomo, attraverso le sue opere e le fonti storiche che ci sono arrivate.
Matthias Martelli, con il suo personale percorso di teatro “giullaresco”, è l’interprete ideale per avvicinare le nuove generazioni alla scoperta dell’opera di Dante. Mentre Emiliano Bronzino è il regista ideale per provare a trovare la sintesi scenica tra Storia e Teatro.
Lo spettacolo presenta il vissuto di Dante, dall’infanzia all’esilio, dalla passione politica a quella amorosa, intrecciando gli eventi della sua esistenza con i versi sublimi della Vita Nova e della Divina Commedia, in una trama che mostra dietro la figura del poeta che ha inventato l’Italia, un uomo fragile e complesso,
ricco di speranze e conflitti, capace di rendere eterne vicende personali e di sublimare la sua visione nei versi crudi e grotteschi dell’inferno arrivando fno ai vertici eccelsi del Paradiso.
Il professor
Alessandro Barbero, figura di rilievo della divulgazione storica, ha messo a disposizione le sue ricerche, dando al lavoro drammaturgico le fondamenta storico-scientifche necessarie.

FASCIA D’ETÀ
Scuola Secondaria di I e II grado, per tutti

Coproduzione
FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI ONLUS
FONDAZIONE TEATRO STABILE DI TORINO – TEATRO NAZIONALE

Con la consulenza storico-scientifca del professore Alessandro Barbero
Regia Emiliano Bronzino
Di e con Matthias Martelli
Scenografa Francesco Fassone
Costumi Monica Di Pasqua
Musiche originali Matteo Castellan
Luci e fonica Loris Spanu