OLTRE QUI

Una scena semplice, fatta di oggetti neutri. Un personaggio. Giocando con gli elementi presenti, la protagonista scoprirà un mondo nuovo fatto di dis-equilibrio ed esperienze sensoriali. Attraverso i diversi giochi che via via si susseguono incontrerà quelle che noi chiamiamo emozioni ma che lei non chiamerà. Semplicemente saranno. E alla fine del proprio percorso emotivo un grande mobile sarà pronto ad accogliere tutto il suo vissuto, in un perfetto disequilibrio di emozioni.
Questo spettacolo parla di emozioni, anzi non parla. Le vive. Esattamente come fanno i bambini a cui è dedicato. Anche se ancora non riescono a descriverle a parole, i bambini sono in grado di riconoscere facilmente le emozioni che vengono espresse e contestualizzate in una dimensione adatta alla loro età. In scena sono presentate sei emozioni: felicità, rabbia, tristezza, disgusto, paura e sorpresa. Le cosiddette emozioni primarie, caratterizzate da espressioni facciali innate e trasversali all’interno di tutta l’umanità.

Da 1 a 5 anni

 

La Piccionaia
Di e con Aurora Candelli
Direzione tecnica Julio Escamilla
Si ringrazia Asilo Nido Il Trenino di Marostica VI

Guarda i video