SONIA E ALFREDO

Chi è quel buffo strano uccello? Da dove viene? Dice di chiamarsi Alfredo e ha una piccola sedia, che porta sempre con sé. Altro di lui non si sa. Di Sonia invece, si sa che vive sola in una casa in fondo al bosco e che non ama allontanarsi dal suo piccolo regno. Finché, un giorno... Sonia e Alfredo, racconta una storia semplice di amicizia e solidarietà. Parla di quel che succede quando si sperimentano l’esclusione e la solitudine; di quando si ha la calorosa sensazione di aver trovato una nuova casa o un amico; di cosa si prova quando si trova il coraggio di affrontare esperienze sconosciute per il bene di qualcun altro. Sonia e Alfredo, racconta tutto questo con poche ed essenziali parole e con figure dal tratto semplice ma potentemente evocativo. Figure che sullo schermo bianco del teatro d’ombre, grazie alla presenza di due attori/animatori, si caricano di vita e diventano personaggi capaci di farsi interpreti, con gesti elementari e toccante sobrietà, dei grandi temi della vita

 

Teatro Gioco Vita
Dall’opera di Catherine Pineur
Con Deniz Azhar Azari, Tiziano Ferrari
Adattamento teatrale Enrica Carini, Fabrizio Montecchi
Regia e scene Fabrizio Montecchi
Aiuto regia Tiziano Ferrari
Sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Catherine Pineur)
Musiche Paolo Codognola
Costumi Tania Fedeli
Disegno luci Anna Adorno
Coproduzione MAL - Maison des Arts du Léman (Thonon - Évian)
Da 4 a 7 anni

Guarda i video